Ultima modifica: 13 giugno 2017

La vita è il periodo di tempo tra la nascita e la morte

Tema di Giosuè Polato della classe 3a E, dell’ITET “L.Einaudi”, con il quale ha vinto il primo premio  all’11a edizione del concorso provinciale bandito dalle Acli di Bassano su Don Lorenzo Milani, dal titolo ‘il valore del tempo’.
La premiazione è avvenuta sabato 27 maggio presso la Biblioteca civica di Bassano.

 

Premio ‘Don Lorenzo Milani’

Alunno: Polato Giosuè

Classe 3^ sez. E  ITET ‘L.Einaudi’ Bassano del Gr (VI)

 

‘La vita è il periodo di tempo tra la nascita e la morte’, mi ricordano freddamente i tanti  vocabolari che ho consultato prima di cominciare a scrivere.  Solo nel vocabolario di Don Lorenzo Milani ho trovato una definizione della vita che fortemente sollecita la mia sensibilità di giovane e di credente: ‘La vita è un bel dono di Dio’,  il  più grande che Egli ci potesse fare, senza il quale nulla di ciò che ci circonda esisterebbe. Don Milani ci invita a non buttarla e a non sprecare il nostro tempo in azioni inutili, perché sarebbe come ‘buttar via un bel dono di Dio… sarebbe una bestemmia del tempo’. Spesso dimentichiamo  che il nostro tempo ‘è poco e quando è passato non torna’ e viviamo come se fosse infinito e come se noi fossimo immortali. Io condivido interamente le osservazioni di Don Milani, e cerco di applicarle con coerenza nelle scelte che faccio, negli obiettivi che perseguo, nelle convinzioni che animano la mia vita, nei contenuti che danno un senso alle mie giornate…  per orientarmi e non perdermi nei tanti labirinti che mi circondano.   Forse sarebbe molto comoda una guida, una specie di navigatore che, alla luce di quei principi, mi indicasse con chiarezza la strada da percorrere e le regole da seguire, e mi facesse capire quando un’azione è davvero utile, allertandomi nel caso contrario. Intanto mi domando: a chi e a cosa deve essere utile un’azione?  A me stesso, alla mia crescita, ai miei affetti, ai miei amici; al mio diritto di essere felice, all’affermazione delle mie qualità, alla correzione dei miei difetti, al raggiungimento dei miei sogni; al mio prossimo, alla comunità nella quale vivo, alla scuola, alla società, al mondo che mi circonda. Rischio la retorica e la banalità. Tuttavia non è stato difficile compilare un decalogo, o almeno una lista di utili esempi da seguire nelle mie scelte e nelle cose che faccio e che voglio, per non sbagliare e per evitare le bestemmie del tempo. Vorrei tanto che non fossero solo miei e di Don Milani,  ma che intorno ad essi si modellasse la vita del mondo e degli uomini, per la realizzazione di un bellissimo sogno.

Un’azione è utile…

… quando afferma il diritto alla vita, quando aiuta la pace, quando promuove la cooperazione tra i popoli e tra gli uomini, quando combatte il razzismo in ogni sua forma, quando difende la verità, quando sostiene il confronto leale, quando favorisce il dialogo educativo.

Un’azione è utile…

…quando mira ad affermare modelli  di umanità giusti ed equi, quando non penalizza i più deboli,  non discrimina i più poveri,  non affama parti del mondo, non allarga le ingiustizie già esistenti, non umilia i meno dotati; quando ci allontana dall’odio e dall’egoismo, dal cinismo e dall’ipocrisia.

Un’azione è utile…

…quando è animata dall’amore, quando aiuta chi è in difficoltà, quando solleva dal disagio, quando soccorre il malato, quando assiste il bisognoso, quando ospita il profugo, quando consola lo sconfitto, quando incoraggia l’avversario, quando aiuta il compagno di banco a risolvere un’equazione.

Un’azione è utile…

…quando è rivolta allo studio e al lavoro, quando porta a scoprire il mondo, quando coltiva passioni, quando considera la conoscenza il primo passo verso la verità, quando è interessata alla storia degli uomini, quando impara le parole per dirlo, quando  insegna ad evitare facili scorciatoie…

Un’azione è utile…

…quando scopre la preghiera, quando redime il prepotente, quando isola il bullo, quando denuncia il violento, quando perdona il colpevole, quando non ride dei difetti altrui.

Un’azione è utile quando porta al gol, quando fa vincere la propria squadra, senza umiliare l’altra.

Un’azione è utile quando è volta a difendere i quindici minuti di intervallo, fondamentali agli studenti e agli atleti per conoscersi e per riprendere fiato.

Un’azione è utile quando porta alla promozione alla classe successiva senza debiti…

Vorrei modellare la mia vita e ogni mia azione su questi principi, adeguare i miei comportamenti e dare un senso pieno alle mie giornate. So bene che sarà difficile, perché mentre io penso a Don Milani, alla nostra idea di tempo e di vita, alle azioni utili, al mio desiderio di  essere sempre nel giusto e di fare azioni utili, qualcuno accumula illecitamente ricchezze incalcolabili, altri rincorrono con ogni mezzo fama e potere, altri si fanno la guerra o la minacciano, altri calpestano il diritto alla vita, altri ancora cercano di ingannare l’arbitro e qualcuno dei miei compagni pensa di bruciare per evitare la verifica di domani. Peccato!